Lunedì 11 ottobre sciopero di 24 ore

SCIOPERO DI 24 ORE

Indetto da USB e UGL

Lunedì 11 ottobre è in programma uno sciopero di 24 ore indetto da USB UGL. Il servizio è garantito nelle seguenti fasce orarie:

  • Bacino di Rimini: dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 13.00 alle ore 16.00
  • Bacino di Ravenna: dalle ore 5.30 alle ore 8.30 e dalle ore 12.00 alle ore 15.00
  • Bacino di Forlì-Cesena: dalle ore 5.30 alle ore 8.30 e dalle ore 13.00 alle ore 16.00

Ci  scusiamo per gli eventuali disagi.

MOTIVI DELLO SCIOPERO AZIENDALE INDETTO DA UGL

  • Comunicazione aziendale del 20/01/21 prot.1169/21 e del 22/01/21 prot.1718/21, riguardante la scadenza dell’accordo di secondo livello, sul tema R.L.S.
  • Indennità di guida per i mezzi autosnodati (18 Metri)
  • Scadenza accordo di secondo livello inerente le spettanze dei permessi sindacali
  • Principio di non discriminazione previsto dall’Art.25, D.Lgs 15 giugno 2015, n.81, in merito al trattamento economico del personale neoassunto.
  • Assunzione di personale in Start Romagna

MOTIVI DELLO SCIOPERO NAZIONALE INDETTO DA USB

  • Contro lo sblocco dei licenziamenti e per la riduzione generalizzata dell’orario di Iavoro a parità di salario, al fine di contrastare l’attacco all’occupazione e ai salari;
  • Per il rilancio dei salari, con forti aumenti economici e con l’istituzione di un meccanismo di piena tutela dei salari dall’inflazione;
  • Garanzia del reddito attraverso un salario medio garantito a tutti i disoccupati; per l’accesso gratuito e universale ai servizi sociali e per un unico sistema di ammortizzazioni sociali che garantisca la effettiva continuità di reddito e salario;
  • Contrasto alla precarietà e allo sfruttamento, abrogazione del Jobs Act, superamento degli appalti e del dumping contrattuale e forte contrasto all’utilizzo indiscriminato dei contratti precari;
  • Rilancio degli investimenti pubblici nella scuola, nella sanità e nei trasporti, contro la privatizzazione, la mercificazione e Io smantellamento dei servizi pubblici essenziali, dei settori fondamentali, di pubblica utilità e delle infrastrutture; contro i progetti di autonomia differenziata e le attuali forme di regionalizzazione, per l’uguaglianza dei diritti e dei servizi su tutto il territorio nazionale;
  • Per una vera democrazia sindacale, contro Il monopolio delle organizzazioni sindacali concertative, per dare ai lavoratori il potere di decidere chi deve rappresentarli; per il diritto di sciopero e l’abrogazione di ogni normativa repressiva che ne mini e riduca l’efficacia, a partire dal decreto-Salvini;
  • Per il rafforzamento della sicurezza dei lavoratori, dei sistemi ispettivi e del ruolo delle RLS;
  • Per la tutela dei lavoratori immigrati e per il permesso di soggiorno a tutti gli immigrati;
  • Contro ogni discriminazione di genere e per una vera parità salariale, occupazionale e dei diritti delle donne, nei luoghi di Iavoro e nella società;
  • Per la tutela dell’ambiente, il blocco delle produzioni nocive e delle grandi opere speculative;
  • Contro il G-20 dl Roma e le ipocrite passerelle dei padroni del mondo, per l’unità e la solidarietà internazionale tra le lotte dei lavoratori e degli sfruttati,

Ad analoga precedente iniziativa di sciopero nazionale di 24 ore indetto da USB (17 settembre 2021) l’adesione allo sciopero era risultata:

  • Bacino di Ravenna: 28.89%
  • Bacino di Rimini: 0.92%
  • Bacino di Forlì-Cesena: 33.75%

Documenti Allegati

Per informazioni puoi rivolgerti ai nostri servizi, attivi nei giorni feriali con orario 8:00-19:00 dal lunedì al venerdì, 8:00-14:00 il sabato.


Info Start

WhatsApp Start Romagna

Telegram Start Romagna