Gara vestiario: procedura aperta per affidamento fornitura a Start Romagna S.p.A. della massa vestiario per il proprio personale, con annesso servizio di rilevamento taglie, confezionamento e distribuzione - Anni 2015/2016.

Scade il: 19/02/2015 alle ore 12:00 (scaduto)

C.I.G. 60678070BE

AVVISO DI CONVOCAZIONE SEDUTA PUBBLICA PER APERTURA

BUSTA "D" - OFFERTA ECONOMICA

.

Si comunica che il giorno 24/03/2015 alle ore 10.30 presso gli uffici di Start Romagna S.p.A. in Via Carlo Alberto dalla Chiesa n. 38 a Rimini (Sala C), si svolgerà la seduta della Commissione giudicatrice della gara in oggetto per procedere in seduta pubblica all’apertura delle buste "D" contenenti le offerte economiche delle ditte ammesse a tale fase di gara.
Alla seduta pubblica potranno presenziare ed intervenire i legali rappresentanti delle Società offerenti o loro delegati, mediante apposita delega scritta corredata da copia fotostatica del documento di identità del Legale Rappresentante delegante nonché del Delegato.



Documenti allegati
BandoScarica
DisciplinareScarica
Modelli 1 (Archivio compresso)Scarica
Modelli 1 BIS (Archivio compresso)Scarica
Mod. 2 e 3 - AvvalimentoScarica
Mod. 4 - SubappaltoScarica
Mod. 5 - Offerta economicaScarica
Stralcio Mod. GAPScarica
Capitolato specialeScarica
Allegato A e schede tecnicheScarica

FAQ Risposte a richieste di chiarimenti sulla gara

In fase di presentazione campionatura è possibile non apporre il logo aziendale?


Si precisa che, in fase di presentazione della campionatura di cui al paragrafo 13 del disciplinare di gara, non è necessario apporre il logo aziendale su nessuno dei capi di vestiario.

Sono richieste le analisi merceologiche anche per i tessuti degli accessori quali cravatte, berretti, guanti, marsupio?


Le analisi merceologiche andranno fornite per cravatte e berretti, non andranno fornite per marsupi e guanti in pelle.

Si chiede se sono ammesse offerte in aumento, perchè da un’analisi fatta tra i capi e le prestazioni richieste risulta una non congruità dell’importo della base d’asta presunta.


L’importo di € 320.000 non è tecnicamente importo a base d’asta, ma costituisce semplice importo presunto del valore della fornitura biennale . E’ pertanto ammissibile per le ditte concorrenti presentare offerte (e relative campionature) per le quali la moltiplicazione dell’importo unitario offerto per il numero dei capi presunti indicati da Start, porti ad importi complessivi biennali d’offerta superiori ad € 320.000.

Le analisi merceologiche dei tessuti possono essere sostituite con dichiarazioni dei produttori che attestino i requisiti richiesti dal bando? Sono necessarie per tutti i tessuti richiesti, comprese le fodere e le imbottiture?


Le analisi merceologiche sono necessarie, non essendo sufficienti le autodichiarazioni dei produttori. Le analisi merceologiche sono necessarie per le fodere ma non per le imbottiture.

Visto che per alcuni articoli sono richiesti due colori (ad esempio camicie e polo), si chiede se è possibile presentare un campione con un unico colore. Si chiede inoltre quale colore è previsto per le cravatte.


Degli articoli previsti in più colori è possibile presentare un campione con un unico colore. Per le cravatte non viene indicato un colore particolare ma solo il disegno Regimental, per cui le ditte potranno proporre liberamente i colori che riterranno opportuni.

Si chiede di precisare se, per le parti dove non è specificato, bisogna presentare sia i campioni per l’uomo che per la donna.


Non è necessario presentare, là dove non espressamente specificato, il capo in versione femminile. Pur non essendo necessario, sarebbe comunque gradita la presentazione di una giacca invernale o estiva in versione femminile.

Riguardo ai berretti invernali, nell’allegato "A" al Capitolato Speciale (pag. 6) viene riportata la sola indicazione "lana 65 poliestere 35". Si richiedono maggiori dettagli, come ad esempio se si tratta di uno zuccotto in lana con fodera interna in pile.


In merito a tale quesito specifichiamo che la composizione richiesta è 65% lana, 35% pile. Potrà essere fornito uno zuccotto in lana foderato in pile.

E’ possibile presentare la campionatura della polo in un colore diverso da quello richiesto, ad esempio blu o grigio chiaro e garantire che in caso di aggiudicazione la fornitura verrà realizzata nel colore richiesto? Stessa cosa per le analisi.


Non è possibile presentare la campionatura in un colore diverso da quello previsto dal momento che le analisi per la solidità del colore dopo 25 lavaggi dipendono anche dal colore per il quale vengono di fatto effettuate (vedi anche risposta a quesito n.5). Si precisa che le analisi del tessuto dovranno essere riferite al colore presentato.

E’ possibile visionare la campionatura dei capi messi a gara?


Non è possibile perché non esiste campionatura.

Si chiede di precisare per quali capi vanno presentate le analisi di laboratorio.


Le analisi di laboratorio andranno effettuate per tutti i capi richiesti con la sola eccezione dei guanti in pelle e dei marsupi. Le analisi andranno effettuate sui tessuti e sulle fodere. Non sono richieste analisi per le imbottiture.

Si chiedono chiarimenti in merito alle modalità di presentazione delle offerte, con particolare riferimento ai colli contenenti la campionatura.


Si precisa che sarà possibile presentare il plico/collo C, separatamente. Pertanto potrà essere presentata offerta con la seguente modalità: Massimo due plichi/colli così composti: - plico 1 contenente le buste A,B,D - plico 2 contenente busta C (campioni).

Si chiedono chiarimenti in merito ai campioni/capi confezionati.


Si precisa che i campioni dei capi/articoli confezionati sono quelli indicati all’art 13 del disciplinare di gara, mentre i campioni con relativa scheda tecnica e analisi, ove richiesta, da inserire nella busta C, sono semplici campioni di tessuto dei capi confezionati.

Si chiedono precisazioni sulle caratteristiche dei marsupi.


Il marsupio dovrà essere in vera pelle, modello da portare in vita, di colore nero e foderato.

Si richiedono ulteriori precisazioni in merito alle analisi dei tessuti.


In risposta al vostro quesito in merito alle analisi dei tessuti, analisi indicate all’art. 12 del disciplinare di gara, siamo a precisare quanto segue: le tipologie di analisi indicate all’articolo 12 sono un elenco complessivo, contenente le norme di riferimento per tutte le analisi possibili per tutti i tessuti da analizzare. Le analisi sono finalizzate a comprovare i requisiti richiesti nella scheda tecnica e/o nel capitolato. Pertanto, a titolo esemplificativo e non esaustivo, per le camice o le maglie in lana non è richiesta idrorepellenza, oleoresistenza, impermeabilità ......,

Si chiedono precisazioni sulle analisi di laboratorio sulle camice e sui riferimenti delle norme UNI EN ISO.


Sulle camice andranno effettuate le analisi di cui ai punti 1,3,4,5 dell’art 12 del disciplinare di gara; non è previsto un riferimento a norme di legge, ma il riferimento a norme UNI EN ISO; le norme UNI EN ISO indicate potrebbero essere superate e sostituite da altre norme, in tal caso si farà riferimento alle norme UNI EN ISO in vigore.

Nella descrizione della giacca è riportato: "fondo manica con spacchetto aperto e 4 bottoni". Si prega di specificare se solo lo spacco deve essere vero e pertanto le asole devono essere finte (come standard delle forniture) oppure se le asole devono essere vere in modo tale da poter sbottonare la manica (lavorazione di tipo sartoriale).


Le asole della giacca autisti sono finte.

Si chiede cosa si intende per "oneri della distribuzione" da inserire nell’offerta, e se la cifra deve essere sommata ai 5000 Euro oppure deve essere solamente indicata.


Come stabilito dall’art. 7 del capitolato speciale di appalto, al termine dell’appalto Start Romagna S.p.A si impegna ad acquisire i capi di scorta per un valore pari ad € 5.000,00 al netto degli oneri di distribuzione, oneri che dovranno essere quantificati in sede di offerta. In considerazione di ciò gli oneri della distribuzione andranno indicati separatamente nel modulo di offerta, quindi non andranno sommati ma indicati nel loro importo effettivo, al fine di determinare il valore che Start Romagna S.p.A corrisponderà al fornitore al termine dell’appalto, quale controvalore di una scorta minima che andrà consegnata a Start stessa.